Come arredare casa in stile anni ’70

Come arredare casa in stile anni ’70

Ogni casa ha la sua personalità e riflette il carattere di chi ci abita. Non occorre essere arredatori d’interni per dare personalità ad una casa: basta avere buon gusto e scegliere con cura tutti i dettagli.

Se avete un carattere allegro, estroso ed esuberante, forse la casa anni ’70 può fare al caso vostro. Gli anni Settanta hanno rappresentato per il design un periodo di grande sperimentazione e libertà espressiva. Le parole d’ordine di quel periodo sono state: uso del colore, elementi grafici stilizzati e forme bizzarre.

 

Per creare in casa propria uno stile anni Settanta bisogna perciò unire uno o o più elementi cercando una “coabitazione” con l’Hi tech e il minimalismo che caratterizza il design attuale. Questa regola vale in assoluto ogni volta che si trae ispirazione dal passato per arredare un ambiente moderno: piuttosto che creare un “museo”, conviene reinterpretare gli elementi retrò a partire dai criteri estetici attuali, così da inventare soluzioni originali e vivibili.

Gli anni Settanta, che di per sé rappresentarono un periodo di sperimentazione continua, si prestano particolarmente bene a questo mix. Per dare alla casa quel look “un po’ vintage”, si può iniziare dalle pareti: oggi la carta da parati è tornata di moda, e non mancano modelli di carta da parati anni 70 che si ispirano in maniera esplicita al design minimal e colorato di quel periodo. Se la carta da parati non vi piace, potete anche optare per le classiche vernici, di sicuro più pratiche ed economiche. Scegliete però tinte sature, piatte e senza sfumature. Sbizzarritevi nell’uso dei colori: beige o marrone se volete restare su colori neutri; arancio, verde mela, bianco optical, rosso, azzurro se volete osare.

Dopo aver scelto il colore delle pareti, si può pensare all’arredamento: ottima idea quella di accostare i pezzi contemporanei molto semplici e lineari a pezzi vintage come poltrone, sedie o tavolini. I complementi d’arredo giocano un ruolo importantissimo: lampade, grandi stampe alle pareti, tende a rullo in colori chiari a contrasto con le pareti sono un vero must.

Un’altra idea potrebbe essere quella di inserire in ogni stanza un unico elemento vintage: una radio, una sveglia, un frullatore… Per trovare questi oggetti ci si può rivolgere ai negozi di modernariato più forniti oppure andare a rispolverare vecchi oggetti finiti in soffitta!

 

Lascia un commento