App per localizzare i figli

App per localizzare i figli

La tecnologia che arriva in soccorso ai genitori troppo apprensivi, è questo il caso delle nuove applicazioni che stanno spopolando tra i genitori più aggiornati in materia di internet & co. E poco importa se i fondamentali di un’educazione equilibrata, quale rispetto, fiducia, dialogo, vadano a farsi benedire…quello che conta è sapere, sempre e comunque, dove sono i figli.

app per controllare figlio

Le applicazioni per smartphone che indicano la posizione esatta del figlio sono innumerevoli, moltissime gratuite, altre a pagamento. Già dal nome si intuisce la loro funzione, basti prendere Footprints, Sms2WhereAreYou o SecuraFone: dei veri e propri segugi tecnologici che si basano sulla geolocalizzazione per individuare il posto dove i figli sono.

Per alcuni basta inviare un messaggio di testo ai figli, per ottenere la loro posizione, altri forniscono indicazioni anche sui luoghi precedenti. Insomma dei piccoli radar che permettono al genitore in ansia di conoscere con esattezza il luogo in cui si trova il figlio. Finita l’era del “sono fatti miei”? Forse si, a meno che il ragazzo in questione non spenga il cellulare. Ma anche in questo caso il genitore saprà quale era stata la sua ultima stazione.

Peccato che queste applicazioni non insegnino invece ai genitori a prendersi del tempo da passare con i loro figli, per conoscerli meglio, istradarli, costruire un rapporto basato sulla fiducia e sulla graduale responsabilizzazione. Il rivolto della medaglia è infatti quello che i figli possano sentirsi spiati, privati di quella fiducia che è necessaria per una crescita serena. E dall’altra parte per i genitori queste app possono diventare una sorta di scorciatoia per esercitare un controllo, a scapito dell’impegno e del tempo necessari per l’educazione di un figlio.

 

Lascia un commento